Il Festival delle bollicine La sfida di Trento- Corriere.it

Dal 7 al 9 ottobre Trentodoc e «Corriere» insieme per una festa di gusto e culturaBrindisi, talk e musica nei luoghi più belli

Mille e centocinquanta ettari custoditi da 64 soci, tra cantine, vignaioli e aziende vinicole. Sono i numeri dell’istituto Trentodoc, la garanzia dello spumante trentino, il più premiato d’Italia. Ma dietro le bollicine (frutto di una lavorazione dei vitigni Chardonnay, Pinot nero, Pinot Bianco e Meunier) ci sono anche tantissime storie da raccontare.
E la prima edizione di Trentodoc Festival (
www.trentodocfestival.it
), a Trento e dintorni dal 7 al 9 ottobre prossimi, servirà a far comprendere, tra incontri enogastronomici, degustazioni e talk con ospiti dello spettacolo e della cultura (tutti prenotabili dall’app Trentodoc) quanto lo spumante sia metafora perfetta della vita. «In spumante veritas?», assolutamente sì. Basti pensare che cosa rappresentano il potenziale italiano, l’e-commerce e il connubio vincente tra montagna, sostenibilità e bollicine descritti nei «Wine Talks», curati da Luciano Ferraro, vicedirettore del Corriere della Sera, e direttore artistico del festival (il Corriere è partner della tre giorni di bollicine). E il tocco del quotidiano, spumeggiante quanto basta, ci sarà tutto nella capacità di impaginare…