“Il condono di Conte a Ischia nel 2018 ci fu eccome”. Parla l’ex ministro Delrio

“Il premier del governo gialloverde smantellò anche la struttura di missione contro il dissesto idrogeologico”, dice al Foglio l’ex ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. “Era l’ansia di distruggere quello che c’era prima. Il paese non ha bisogno di decisioni emotive”

“Il condono a Ischia da parte del governo Conte nel 2018 ci fu eccome. Il provvedimento faceva riferimento a uno dei condoni più grandi che siano mai stati fatti, quello del 1985. Negare che quello del 2018 fu un condono è come negare l’evidenza”. A dichiararlo, intervistato dal Foglio, è Graziano Delrio, già ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nei governi Renzi e Gentiloni, oggi senatore del Pd. Delrio smentisce così quanto sostenuto dall’ex premier Giuseppe Conte in un’intervista televisiva a “Mezz’ora in più”, dopo l’alluvione che ha devastato Ischia“Nessun condono, era solo una procedura di semplificazione”, ha detto Conte riferendosi al decreto varato nel 2018 dal governo gialloverde da lui presieduto. Ma le carte parlano chiaro, e dicono il contrario.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta…