il commissario scampato all’attentato di Messina Denaro

L’incredibile vicenda di Rino Germanà: il commissario di polizia che è scampato all’attentato di Matteo Messina Denaro, come ha fatto.

Rino Germanà e Matteo Messina Denaro – foto Ultimaparola.com

Il 14 settembre 1992, l’allora Commissario di Polizia di Mazara del Vallo, Calogero Germanà, che tutti conoscono ancora oggi come Rino, ebbe forse il suo giorno più impegnativo nella carriera di poliziotto. Una giornata che non solo non è mai riuscito a dimenticare, ma che è entrata nella memoria collettiva di quanti si battono contro la mafia.

Quel giorno, infatti, il commissario si è salvato da un attentato ai suoi danni compiuto da un commando di killer di Cosa Nostra. Nell’auto con a bordo i killer, una Fiat Tipo, non c’erano dei nomi qualsiasi, ma alcuni dei boss più feroci di quella stagione di sangue per la Sicilia e per l’Italia intera. Nel comando di killer c’erano infatti Leoluca Bagarella e Giuseppe Graviano, da tempo consegnati alla giustizia.

Chi è Rino Germanà: così si è salvato da Bagarella, Graviano e Messina Denaro

Bagarella, che ha 80 anni ed è detenuto dal 24 giugno 1995, è ritenuto responsabile diretto di alcuni dei fatti di sangue più gravi di quegli anni, comprese alcune delle grandi stragi come quella di Capaci e compreso…