il cadavere in un trolley

Femminicidio a Fano, Anastasia Alashri uccisa dall’ex marito a 23 anni: lascia un bimbo di due anni, l’assassino fermato alla stazione di Bologna.

Facebook

Un altro femminicidio nel nostro Paese: stavolta il drammatico fatto di sangue si è verificato a Fano, in provincia di Pesaro Urbino. La vittima ha solo 23 anni e si chiamava Anastasia Alashri. Mamma di un bambino di appena due anni, la donna sarebbe stata uccisa dall’ex marito, un pasticciere col doppio passaporto ucraino ed egiziano.

Davvero drammatiche le circostanze del ritrovamento della giovane donna: infatti, da qualche giorno non si avevano notizie di lei. Da quando, cioè, si era recata a casa dell’ex per riprendersi alcuni effetti personali. Invece, in quell’abitazione si sarebbe consumato l’ultimo litigio.

La morte di Anastasia Alashri: lavorava nel ristorante del deputato leghista

chi era anastasia alashri
Facebook

Stando a quanto è stato possibile ricostruire, la giovane donna è stata uccisa nelle campagne di Villa Giulia, nel territorio di Fano, con almeno tre coltellate ben assestate. In particolare, sarebbe stata colpita dall’ex marito sia al collo che al torace. Il suo cadavere sarebbe stato poi celato in una valigia e abbandonato nei campi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Investita dopo il lavoro. Aveva solo 19 anni:…