«Il 91% dei bambini vaccinati evita i sintomi, ma serve la vigilanza»- Corriere.it

di Margherita De Bac

Il direttore generale dell’Agenzia Aifa: «Effetti collaterali lievi e brevi».

«Sicuro ed efficace. Abbiamo esaminato attentamente tutta la documentazione consegnata dall’agenzia europea Ema. Non ci sono elementi di incertezza». Nicola Magrini direttore generale dell’agenzia italiana del farmaco Aifa mercoledì pomeriggio col comitato tecnico scientifico dell’ente ha ripassato al vaglio il dossier su Comirnaty, il vaccino per 5-11 anni. Non è stata un’autorizzazione rilasciata in automatico.

Cosa avete letto nel dossier?

«Nella popolazione di 5-11 anni la vaccinazione ha mostrato un’efficacia nella riduzione delle infezioni sintomatiche da Sars CoV-2 nel 91% rispetto al placebo. Una risposta immunologica simile rispetto ai ragazzi di 16-25 anni. In analogia a quanto accade per gli adulti, è verosimile che il livello di protezione da ricoveri e decessi potrebbe essere anche maggiore».

E gli effetti gravi?

«Non sono emersi eventi avversi gravi. Nei 3100 bimbi che hanno ricevuto il vaccino non sono stati osservati, almeno nel follow up a breve termine ora disponibile, eventi avversi gravi correlati al vaccino nè episodi di miocardite o pericardite, infiammazioni al cuore. L’elenco degli eventi avversi è rassicurante: sono di…