I tagli di personale riducono l’utile di Microsoft, però meno delle attese- Corriere.it

Microsoft ha chiuso il secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2022-2023, relativo ai mesi da ottobre a dicembre, con ricavi in aumento del 2% a 52,75 miliardi di dollari, leggermente sotto le attese degli analisti (52,9 miliardi). L’utile per azione risultato pari a 2,32 dollari, sopra le previsioni del mercato che scommetteva su 2,30 dollari. L’utile netto per calato del 12% a 16,4 miliardi, con il risultato che risente degli oneri per 1,2 miliardi di dollari imputati al trimestre, legati al taglio di diecimila posti di lavoro, il 5% dell’organico, recentemente annunciato nel settore tecnologico, in considerazione delle difficili condizioni di mercato, e che dovrebbe essere completato entro il trimestre in corso. Nel conto rientra anche la decisione di rivedere la gamma di hardware e consolidare i contatti di locazione

Nel primo semestre dell’esercizio in corso i profitti di Microsof sono ammontati a 33,981 miliardi di dollari (-13,5%), anche se la sua attivit cloud, la pi redditizia, ha continuato a crescere. L’azienda creata da Bill Gates e guidata da Satya Nadella ha registrato un fatturato nel semestre pari a 102,8 miliardi, in crescita del 6% rispetto allo stesso periodo del bilancio precedente.

Per quanto riguarda…