I Russi entrano nello spazio si sorveglianza aerea USA. Tensione in crescita

l Comando di Difesa Aerospaziale del Nord America (NORAD) ha rivelato che gli aerei russi hanno violato la Zona di Identificazione della Difesa Aerea (ADIZ) dell’Alaska per due volte negli ultimi due giorni, secondo una  dichiarazione via twitter.

Il NORAD dell’Alaska ha “rilevato, tracciato e identificato gli aerei di sorveglianza russi che sono entrati e hanno operato all’interno” della zona al largo delle coste dell’Alaska, secondo una dichiarazione ufficiale pubblicata su Twitter.

Intercettazione precedente al 2020 che coinvolge F-22 e CF-18 e due aerei da ricognizione marittima russi Tu-142 che entrano nella zona di identificazione della difesa aerea dell’Alaska il 9 marzo 2020. Immagine: NORAD

Sebbene l’ADIZ non sia considerata tecnicamente parte dello spazio aereo statunitense, si tratta di uno spazio aereo sul quale gli Stati Uniti richiedono l’identificazione e il tracciamento degli aerei nell’interesse della sicurezza nazionale, che funge da cuscinetto prima che gli aerei entrino nello spazio aereo nazionale vero e proprio.

A questo proposito, il NORAD ha osservato che “l’aereo russo non è entrato nello spazio aereo sovrano americano o canadese”.