i due allenatori sono il top dei flop- Corriere.it

di Paolo Tomaselli

Sono i tecnici più vincenti e più pagati del campionato, ma latitano gioco e risultati. Si sfidano all’Olimpico dono l’ennesima delusione di un campionato molto difficile

Anche stavolta, il salto di qualità sarà per la prossima volta. E forse uno tra José Mourinho e Massimiliano Allegri ha ragione, dato che domenica sera si sfideranno all’Olimpico dopo l’ennesima delusione. Ma Milan e Napoli hanno appena dato una lezione a Roma e Juve nonostante le tantissime assenze, mettendo in questo modo ancora più in evidenza i limiti di gioco e organizzazione delle due avversarie ai margini della zona Champions, con 8 e 7 punti in meno rispetto alle discusse versioni di Fonseca e Pirlo.

No, non erano queste le aspettative quando la scorsa estate Allegri e Mourinho, i due tecnici più vincenti e non a caso più pagati del campionato, si sono presentati alla partenza. Il primo, al grande ritorno a Torino dopo l’esonero di due stagioni prima, ha firmato un quadriennale da 7 milioni netti più bonus; il secondo, tornato in A a undici anni di distanza dal triplete interista, ha un triennale da 7 netti più bonus. La lunghezza dei progetti fa capire che il cammino è iniziato da poco, ma all’inizio del girone di ritorno Max e José continuano a fare…