I deserti di Arrakis sarebbero abitabili? Uno studio ha simulato il clima sul pianeta di ‘Dune’

I micidiali deserti del pianeta Arrakis che abbiamo visto nel film Dune di Dennis Villeneuve (tratto dal capolavoro di Frank Herbert) ora sono descritti in un vero e proprio modello climatico che ricostruisce 500 anni di storia del pianeta, confermando tutta la maestria di demiurgo di Herbert. Per quanto, infatti, Arrakis sia inospitale – con estati che possono superare i 70 gradi Celsius e inverni a -75 gradi – il modello climatico realizzato dai climatologi dell’Università di Bristol mostra che sarebbe un pianeta adatto a ospitare la vita.

“L’idea di creare un modello climatico di Arrakis ci è venuta diversi mesi fa, quando abbiamo saputo dell’uscita del film. Ricordavamo tutti il “Dune” di David Lynch: provare a investigare un pianeta così particolare dal punto di vista climatologico è stata per noi una sfida affascinante” spiega Alex Farnsworth, ricercatore in meteorologia all’Università di Bristol.

“Per costruire il nostro modello ci siamo basati sui libri di Frank Herbert e sull’Enciclopedia di Dune, libro pensato per i fan che, per la sua fedeltà ai libri del ciclo di Dune, è stato approvato dallo stesso Herbert”.

L’Università di Bristol ha un precedente interessante riguardo alla modellazione climatica di mondi fittizi: nel 2017 il climatologo Dan…