«I delitti di West Point», un gelido thriller a incastro morboso (voto 8)- Corriere.it

di Maurizio Porro

Scritto e diretto da Scott Cooper, il film Netflix, ambientato nella New York del 1830, interpretato dal sempre bravo Christian Bale e da Harry Meeling nei panni di Edgar Allan Poe

Scott Cooper torna a lavorare cesellando il noir, il gotico e perfino un sospetto di western con Christian Bale (lanciato bambino da Spielberg in L’impero del sole) al fianco di uno straordinario Harry Meeling (gi Dudley Dursley nella serie di Harry Potter) che qui riveste i panni di Edgar Allan Poe. E diventa il detective aggiunto che risolver i misteri di questi Delitti a West Point (The Pale Blue Eye) di Louis Bayard, edito in Italia dalla Nave di Teseo e ora prodotto da Netflix con un film a incastro morboso, gelido anche per la molta neve e provvisto di una sua misteriosa identit che ne fa il fascino espressivo.

Pare che la faccenda di Poe non sia tutta inventata per una gran trovata di ribaltamento dei ruoli e non solo per immettere nella storia anche un radicato sospetto di ribalderia demoniaca, ma che il grande scrittore americano sia stato davvero per un breve periodo cadetto sull’attenti a West Point, stato di New York, un luogo che tra l’altro richiama subito alcuni classici dell’esercito cinematografico di John Ford e dei suoi soldati a cavallo.