Hipster, qual è il significato del termine?/ Vocabolo nato negli Stati Uniti

Hipster, qual è il significato del termine? La domanda è stata posta nella puntata di Chi vuol essere milionario? di martedì 22 settembre alla concorrente Zafiira in merito alla risposta numero 11 da 30mila euro. Le opzioni a disposizione erano: boscaioli del Montana, immigrati irlandesi e scaricatori di porto, ma quella giusta si è rivelata essere appassionati di jazz. Il termine hipster infatti fu utilizzato per la prima volta negli anni Quaranta negli Usa proprio per definire gli appassionati di questo genere musicale. Hep e poi hip sono termini che negli anni precedenti venivano utilizzati con lo stesso significato, tant’è che veniva utilizzato anche hepcats per indicare i musicisti jazz. Il termine hipster nacque più tardi riferendosi non ai musicisti ma agli ascoltatori incalliti di un particolare sottotipo di jazz, il bebop, baluardo dell’anticonformismo e particolarmente apprezzato dai giovani dell’epoca.

IL TERMINE HIPSTER E LA TRASFORMAZIONE MODERNA

Negli ultimi anni in particolare il termine hipster ha subito una trasformazione e anche un allargamento della categoria indicata, applicabile non solo agli amanti del jazz ma in generale a uno specifico tipo di subcultura di giovani del ceto medio che risiedono per la maggior parte…