Hainan, 80mila turisti bloccati alle “Hawaii cinesi” per un focolaio Covid: “Vogliamo andare a casa!”

Oltre 80 mila turisti sono bloccati a Sanya, frequentatissima località vacanziera cinese nell’isola di Hainan, a causa delle restrizioni imposte dalle autorità in seguito a un focolaio di Covid. È scattato il blocco improvviso anche per i mezzi di trasporto, con le persone che non hanno potuto prendere il volo a poche ore dal decollo. In un video virale online, un addetto delle autorità aeroportuali comunica la decisione scusandosi, ma la folla inferocita urla: “Vogliamo andare a casa! Vogliamo andare a casa!”. E stamattina è finita in lockdown anche il capoluogo di Hainan, Haikou, circa 2 milioni di abitanti, insieme ad alte quattro località e lo saranno almeno fino alle 20 di stasera. 

Tutti i voli in partenza dalla città, abitata da oltre un milione di persone, sono stati cancellati ed è possibile lasciare Sanya solo dopo essere risultati negativi a cinque test anti Coronavirus svolti nell’arco di una settimana. Nel frattempo, i turisti saranno confinati nei loro…