Hadi Matar, l’aggressore di Rushdie, si dichiara “non colpevole”

Hadi Matar, il 24enne accusato di tentato omicidio dopo aver aggredito Salman Rushdie nello Stato di New York, si è dichiarato non colpevole. Lo riporta l’Associated Press. Matar è comparso  in tribunale indossando una tuta bianca e nera e una mascherina bianca. Era ammanettato.