ha pagato gli interventi chirurgici di 120 bambini nigeriani- Corriere.it

A quattro giorni dall’esordio dell’Inghilterra ai Mondiali in Qatar, lo ha rivelato sui social la onlus BigShoe. «Vedere i bambini e i loro genitori contenti mi rende felice – ha dichiarato il calciatore dell’Arsenal –. Voglio fare sempre di più»

Pur dovendo ancora debuttare ai Mondiali in Qatar, Bukayo Saka ha già trovato il modo di strappare applausi. Ad appena quattro giorni dall’esordio nella competizione della sua Inghilterra (lunedì alle 14 italiane contro l’Iran), la onlus BigShoe
ha infatti reso noto giovedì sui social che il classe 2002 in forza all’Arsenal ha finanziato 120 interventi chirurgici pediatrici svoltisi il mese scorso in Nigeria, Paese di provenienza dei genitori.

A quanto si apprende, le operazioni rese possibili dalla generosità del calciatore (e coordinate da un’equipe di cinque medici) hanno avuto luogo nella città di Kano, la seconda più popolosa della vasta nazione africana, e hanno riguardato minori affetti da patologie quali «ernie inguinali e tumori al cervello». A testimoniarlo, le immagini del video con cui BigShoe ha accompagnato l’annuncio dell’iniziativa.

18 novembre 2022 (modifica il 18 novembre 2022 | 13:54)