Green pass Italia, obbligatorio a lavoro da 15 ottobre: regole

Green pass Italia obbligatorio da venerdì 15 ottobre per tutti i lavoratori, pubblici e privati, come stabilito per decreto. Sanzioni, multe e sospensione dello stipendio per chi è sprovvisto del certificato verde ma niente licenziamento. Regole e linee guida, cosa cambia con il provvedimento che riguarda 23 milioni di lavoratori.

Green pass e stipendio

Nell’articolo 1 del provvedimento si legge che “il personale … nel caso in cui comunichi di non essere in possesso della certificazione verde Covid 19 o qualora risulti privo della predetta certificazione al momento dell’accesso al luogo di lavoro, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro”. Il decreto stabilisce che “per i giorni di assenza ingiustificata di cui al primo periodo non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati”.

Green pass e lavoratori privati

L’articolo 3, relativo al…