Green Pass: dall’obbligatorietà alla sua rimozione, quale futuro?

Dal 15 ottobre partirà l’obbligatorietà del green pass per il settore pubblico e privato, intanto si guarda al 2022 quando il certificato potrebbe invece essere rimosso

Il Green Pass continua a far parlare di sè con un nuovo dpcm in arrivo: con il certificato verde obbligatorio sul lavoro  il premier Mario Draghi sta per firmare in queste ore le linee guida messe a punto dal ministero della Pubblica amministrazione per il rientro degli statali e un Dpcm ad hoc. Dopo giorni di dubbi, appare quindi assodato che le nuove indicazioni generali arriveranno sotto forma di un Dpcm. Tale atto chiarirà le modalità dei controlli per i possessori del Green Pass, sia nell’ambito della pubblica amministrazione che per le aziende. 

Il regime dei controlli

Obiettivo dettagliare il rientro al lavoro con passaporto vaccinale, entrando nel merito dei controlli che mai come ora non possono essere lasciati al caso. Al Dpcm, in particolare, il compito di tracciare il percorso dei software e delle applicazioni necessari per la verifica del green pass ai tornelli. Il provvedimento sarebbe stato messo a punto con il supporto dei tecnici della Sogei. Il nuovo Dpcm dovrebbe recepire quindi le linee guida concordate dal governo con le Regioni, prevedendo controlli…