Gran Bretagna, il mistero di Costance Marten, l’aristocratica scomparsa con un ex stupratore

LONDRA. Una donna aristocratica inglese, un condannato per stupro e il loro bambino, nato poche settimane fa. Tutti in fuga e ora scomparsi, con una macchina in fiamme mollata alle spalle e disperati appelli della famiglia di lei che la invitano a tornare sui propri passi. O, almeno, dare un cenno di vita. Una storia che fa parlare sempre di più il Regno Unito. Anche perché, in questo mistero, è coinvolta anche la Royal Family.

 

La donna scomparsa si chiama Constance “Toots” Marten, ha 35 anni, laureata a Leeds, già comparsa su riviste come Vogue e Tatler e parte di una delle famiglie più nobili del Regno Unito, ossia i Marten. Che non solo offrirono la loro incredibile tenuta di Crichel House, una delle magioni georgiane più maestose del Dorset, a Gwyneth Paltrow per il film Emma del 1996. Ma soprattutto sua nonna Mary Anna fu figlioccia della regina Madre. E suo padre, il 63enne Napier, paggio della regina Elisabetta II, morta lo scorso settembre. L’uomo ha ereditato 115 milioni di sterline (quasi 120 milioni di euro) dalla sua ricchissima famiglia.

Constance era una ragazza aperta, vivace, “posh”, sempre sui social. Almeno fino all’anno 2016, quando il suo account Instagram improvisaente tace. Cosa è successo? Nessuno davvero lo…