Gli ex di Articolo 1 rientrano nel Pd e subito votano in dissenso dal Pd sull’Ucraina

Dopo essersi fatti eleggere dal Pd ed essere rientrati nel Pd, il loro primo atto politico ieri è stato ovviamente quello di non votare gli aiuti militari all’Ucraina in dissenso dal Pd. Non fa una piega. E infatti a ben guardare, nella decisione di Arturo Scotto e Nico Stumpo, rispettabilissimi deputati dell’ormai ex Articolo 1, insomma amici di Roberto Speranza (che ha invece votato a favore dell’invio delle armi), c’è probabilmente tutto il senso, per così dire, di ciò che da quattro mesi sta all’incirca accadendo nel Pd alle prese con il congresso più lungo della storia dell’occidente (e anche dell’oriente).  

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE