Gli abbagli del Pd e di Goffredo Bettini

Tra strafalcioni ed errori storici parlando del suo nuovo libro, Bettini ha chiarito definitivamente cosa non è il Partito democratico e in genere la sinistra politica italiana: entrambi non sono socialisti e questo resta una grande anomalia italiana

Alcune volte un dibattito televisivo riesce a far capire quello che i tanti talk-show “politici” non sanno spiegare. È il caso del dibattito nel programma domenicale di Lucia Annunziata nel quale Goffredo Bettini ha parlato a lungo del suo ultimo libro in cui ragiona sulla “sinistra”. Ciò che abbiamo sentito è davvero sconcertante! Cominciamo dagli strafalcioni storici: la Democrazia cristiana, secondo Bettini, era un partito di destra sostituito poi in questo ruolo da Silvio Berlusconi e dalla sua Forza Italia. Sarebbe sufficiente ricordare quel che disse De Gasperi (la Dc è un partito di centro che guarda a sinistra) quando seppe tenere la propria rotta politica opponendosi anche all’autorevolezza politica e morale di Pio XII che voleva per le elezioni comunali a Roma un’alleanza tra la Dc e il Msi. Quel che non fece De Gasperi allora lo fece poi Silvio Berlusconi 40 anni dopo. Più diversi di così non sappiamo cosa possa esserci! Ma il nostro amico Bettini forse non lo sa o non lo…