Giustizia, “la ragionevolezza nella proporzionalita’ del diritto”, l’analisi di Villanacci

(Adnkronos)

Roma, 3 mar. (Adnkronos) – Il libro di Gerardo Villanacci, “La ragionevolezza nella proporzionalità del diritto” (Giappichelli editore) ha la grandezza di sapere ricondurre ad unità il sistema scandagliando l’essenza dei principi di ragionevolezza e proporzionalità che non sono più confinati, come in passato, a parametro di legittimità delle leggi nei giudizi di fronte alla Corte Costituzionale ma hanno ormai assunto un ruolo centrale nella selezione dei beni giuridici da parte del legislatore, nell’interpretazione di norme incongrue o contraddittorie, nel bilanciamento di diritti in conflitto e nel superamento degli automatismi legislativi più volte censurati dal giudice costituzionale. Michele Corradino sul Corriere della Sera presenta l’ultimo libro di Gerardo Villanacci, partendo dal presupposto che la legislazione degli ultimi decenni non sempre è stata capace di regolare i fenomeni economici e sociali della modernità, né a rispondere alle esigenze di tutela che derivano dall’affermarsi nella coscienza sociale di istanze solidaristiche e dalla necessità di garantire sicurezza e sviluppo in un periodo di prolungata recessione, oggi più che mai aggravata dall’emergenza Covid 19.


Ciò ha dato impulso ad…