Giulia Provvedi “Mia foto con sen* nudo censurata su Instagram, ingiustizia”/ “Gli uomini possono, ipocrisia”

Giulia Provvedi e le foto senza veli su Instagram: “Basta ipocrisia sui social”

Giulia Provvedi dice basta all’ipocrisia dei social e chiede parità tra uomo e donna anche nel mostrare i capezzoli. La sorella bionda de Le Donatella è un fiume in pena, furiosa per l’ennesima censura di Instagram: “Continuo a domandarmi perchè gli uomini con i capezzoli pelosi possono posare senza maglia e non rischiare la censura e noi veniamo censurate IMMEDIATAMENTE, non la trovate un’ingiustizia?” chiede ai follower su Instagram. Poi affronta il tema, approfondendolo, in un’intervista rilasciata a Pipol Gossip.

“Rimango sbalordita che in un’epoca come la nostra ancora dobbiamo discutere se una donna debba mostrarsi o meno con il seno scoperto. Ma scherziamo? – ha tuonato allora la Provvedi sul tema, continuando – Onestamente trovo più elegante il seno di una ragazza mostrato senza problemi, che i capezzoli pelosi di un uomo. Non capisco perché sulle donne debba esserci tutte le volte un giudizio antipatico e immotivato. Non me lo spiego. Ma poi cosa cambia? In spiaggia sì, sui social no? C’è molta ipocrisia!”