Giroud ai Mondiali in Qatar, l’asso della Francia che ha perso Benzema- Corriere.it

di Alessandro Bocci

L’attaccante del Real Madrid: «Sono sempre pronto a lottare ma stavolta ho pensato al bene della squadra». Deschamps: «L’infortunio di Karim è un colpo duro»

Didier Deschamps, detto Dédé, non ci ha girato intorno: «L’infortunio di Benzema è un colpo duro». La Francia perde i pezzi e cresce la paura di fallire. Sono molti i segnali inquietanti che da Parigi arrivano nel golfo. Solo due squadre, l’Italia di Pozzo nel ’34 e ’38 e il Brasile nel ’58 e 62, sono riuscite a replicare la vittoria. E le ultime tre regine del Mondiale, a quello successivo sono sprofondate al primo turno: gli azzurri nel 2010, la Spagna nel 2014 e la Germania quattro anni fa in Russia. Deschamps fa gli scongiuri, anche perché sente sul collo il fiato di Zinedine Zidane e allora meglio concentrarsi sul lavoro e ridisegnare una squadra che via via ha perso Maignan in porta, Kimpembe in difesa, Pogba e Kanté in mezzo al campo, Nkunku e adesso Benzema in attacco. Karim non sarà sostituito, lo ha già detto Dédé, spiegando che il gruppo resterà con 25 elementi.

Il centravanti più forte del mondo nella scorsa massacrante stagione, in cui ha vinto tutto, ha segnato 44 gol in 46 partite con il Real Madrid. E forse si è prosciugato. In questa si è…