Giornale di confronto –  Ad hoc news ha cambiato gestione.

Giornale di confronto. Come avrete notato ad hoc news ha cambiato gestione, ma non modo di essere. Continuerà infatti a dare voce a tutti coloro che  rifiutano di uniformarsi al pensiero unico. A tutti coloro che rifiutano di assoggettarsi ai dettami di un politicamente corretto sempre più ostaggio della “cancel culture”.

A tutti coloro che, insofferenti dell’ipocrisia e del conformismo oggi imperanti, credono nella forza del libero pensiero e nel valore della libera espressione.

Un giornale di confronto

Ad  hoc news ospiterà pertanto articoli e pareri di persone di diversa storia e provenienza ideologica. Onde favorire il più ampio confronto di idee nella ricerca di verità solamente problematiche.

Sarà un caleidoscopio di posizioni, una palestra di dibattito culturale e politico. E soprattutto uno spazio libero. Dove ognuno potrà esprimersi senza timore di censure. O, meglio, senza dover autocensurarsi. L’esatto contrario, insomma, di quanto accade generalmente nei media italiani. D’altronde non è un caso se il nostro paese è scivolato, in un anno, dal quarantunesimo al cinquantottesimo posto nella classifica della “Press Freedom Index” che certifica la libertà di stampa. Certo, Ad Hoc News ha un orientamento ideale che lo vede contiguo…