Giorgia Meloni contro il giornalista Report, è scintille tra i due alla Camera

Il leader Fdl Giorgia Meloni in una conferenza stampa alla Camera replicato alla tesi sostenute dal Rapporto nel corso della puntata di fabbrica della paura e disse:

«Perché una trasmissione del servizio pubblico decide di fare una puntata per diffondere una serie di falsità, numeri sbagliati e forzature senza fare verifiche: questa è spazzatura giornalistica. Io mi vergogno di un servizio pubblico fatto così e credo che la Rai dovrebbe chiederne conto a Report». in generale dalla Meloni ha cercato di dimostrare che c’è una regia occulta internazionale che permette allo stesso di diffondere i propri contenuti sociali e in particolare su Twitter per distribuire contenuti in modo anomalo.

Scintille tra Giorgia Meloni e il giornalista di Report

L’anomalia sarebbe quella di utilizzare account fake per ritwittare i nostri contenuti e renderli quindi più visibili anche con una sovrapposizione di follower con il sito Trash Italian”. Erano scintille alla Camera tra Giorgia Meloni e il giornalista di Report Giorgio Mottola. L’oggetto della controversia sarebbe stato un servizio in onda lo scorso 28 ottobre su Rai 3 e sotto il nome di“fabbrica sociale della paura“. Come riferito da il Melone è giornalismo spazzatura, vergogna e costruito su menzogne per screditare la sua persona, e, il suo partito e di tutto il personale.

Io non faccio parte di nessuna internazionale sovranista, mi chiedo come sia possibile che la Rai si presti”, ha dichiarato ancora Meloni. Mottola poi risponde: ”Ci siamo limitati a mettere in fila delle anomalie, venga in trasmissione per approfondire l’argomento in un’altra puntata”. ”Piuttosto, ci vuole chiarire una volta per tutte quale sia il ruolo di Bannon per Fdi?”. La Meloni poi ha contestato ancora uno dei dati esposti da Report ed ha lanciato un video per smontare le tesi. ”Si arriva addirittura a sovrapporre le posizioni politiche di Fdi, mandando in onda le immagini dell’uomo che in Nuova Zelanda è entrato in una moschea e ha sparato e ucciso 50 persone… Ma di che stiamo parlando, questa è spazzatura giornalistica, vergogna!”.

Poi aggiunge: “Le tesi che ‘Report’ cerca di dimostrare è che ci sarebbe una regia sovranista occulta internazionale, tendenzialmente filo russa ma con l’aiuto di Steve Bannon, quindi anche americana, che consentirebbe alla sottoscritta di diffondere contenuti sui social in modo anomalo. E l’anomalia sarebbe che utilizziamo account fake, cioè bot, pagati, per retwittare i nostri contenuti e renderli più visibili. Io non faccio parte di nessuna internazionale sovranista e di soldi per comprare account fake non he no mai avuti”.

Lascia un commento