Gigi D’Alessio “Sanremo 23? Non credo”/ “Mario Merola rischiò la carriera per me”

Gigi D’Alessio è stato intervistato ieri dal programma di Rai Uno condotto da Alberto Matano, La Vita in Diretta. Il noto cantautore napoletano ha ricevuto negli scorsi giorni un ambitissimo riconoscimento, quello di ambasciatore della canzone napoletana: “Io sono uno dei tanti ambasciatori della canzone napoletana – racconta Gigi d’Alessio restando esageratamente umile – questa è la città della musica, è la città che ha dato i natali alle più belle canzoni conosciute al mondo. è anche una grande responsabilità, questa è una città ricca di artisti”.

Gigi d’Alessio è stato scoperto da Mario Merola, una divinità non soltanto a Napoli, un artista apprezzato in tutto il mondo: “Mario Merola è stato quello che ha rischiato 40 anni fa – ha spiegato Gigi D’Alessio – mettendo il suo nome accanto al mio. Mario non aveva mai fatto duetti, io suonavo con lui dal il pianoforte, 1990 poi nel 1992 ho fatto il mio primo disco”. Quindi ha continuato: “Io ero il suo pianista e una sera quasi per gioco, tornando da un concerto, gli dissi che vorrei fare un disco e lui mi chiese ‘Perchè sai anche cantare?’”.