giallo in Vaticano, drammatica svolta – Libero Quotidiano

Il mistero che avvolge la scomparsa di Emanuela Orlandi si infittisce ancora di più. Di recente, infatti, è stata trovata una tomba vuota, con un indizio piuttosto inquietante: l’etichetta applicata sulla camicetta bianca con la quale fu sepolta una ragazza, uccisa alcuni mesi dopo la scomparsa di Emanuela. E così oggi, a quasi 40 anni di distanza, il giallo della figlia 15enne del messo pontificio di papa Wojtyla torna ad essere attuale per via di questo altro caso.

 

 

 

Al centro di quest’altra storia – come spiega il Corriere della Sera – c’è la tomba vuota di Katy Skerl, la 17enne trovata strangolata a Grottaferrata il 21 gennaio 1984. La lapide, che si trova al cimitero Verano di Roma, è stata smontata e la cassa di legno è sparita. Non si sa se si sia trattato di un furto oppure di qualcos’altro.In ogni caso, adesso anche i gialli di Emanuela Orlandi e della coetanea Mirella Gregori (la prima sparita il 22 giugno 1983 e la seconda il 7 maggio dello stesso anno) sembrano riaprirsi. Nel 2013 Marco Accetti, fotografo romano e reo confesso del caso Orlandi, dichiarò che l’omicidio Skerl andava inquadrato nello stesso contesto. Stando al suo racconto, la…