Germania, c’è il governo, Olaf Scholz cancelliere da dicembre. Salario minimo a 12 euro, voto ai 16enni, cannabis legale- Corriere.it

di Paolo Valentino

La coalizione «semaforo» tra socialdemocratici, verdi e liberali presenta il «contratto» di governo. Voto ai sedicenni e salario minimo a 12 euro. Il liberale rigorista Christian Lindner alle Finanze, Annalena Baerbock agli Esteri, vicecancelliere l’altro leader verde Robert Habeck

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

BERLINO – Il nuovo governo tedesco – fondato sull’alleanza tra socialdemocratici, verdi e liberali – è pronto. «Il semaforo c’è», ha annunciato il futuro cancelliere Olaf Scholz, spiegando che a unire i tre partiti, i cui rispettivi colori sono rosso, verde e giallo, «è la volontà portare avanti il Paese, renderlo migliore e tenerlo coeso».

Un documento di 177 pagine mette nero su bianco l’accordo di governo, raggiunto dopo quasi due mesi di negoziato. Verrà ora sottoposto all’approvazione delle istanze di partito: Spd e Fdp in due congressi straordinari, i Grünen con un voto per posta fra i militanti. I punti qualificanti del programma sono l’aumento del salario minimo a 12 euro, un piano edilizio per costruire 400 mila nuovi appartamenti l’anno, la lotta alla povertà infantile, la stabilizzazione delle pensioni, il voto ai sedicenni; ma soprattutto «un massiccio programma di investimenti pubblici nell’agenda…