gelo eccezionale taglia le produzioni in Nord America

I prezzi regionali del petrolio greggio pompato nel Canada occidentale e nel Nord Dakota sono aumentati questa settimana, dopo che le gelide temperature invernali hanno interrotto i flussi di greggio dalle sabbie bituminose dell’Alberta e dal deposito nel  scisto di Bakken negli Stati Uniti.

Sebbene il gelido clima invernale non sia raro in queste parti del Nord America, questa settimana le temperature sono scese ben al di sotto del normale, interrompendo i flussi sull’oleodotto Keystone dal Canada agli Stati Uniti che trasporta quasi 600.000 barili al giorno (bpd) di greggio dall’Alberta verso il Midwest degli Stati Uniti.

Questa settimana le condizioni gelide e tempestose e nevose hanno preso il sopravvento sul Nord Dakota quando forti venti dall’Alberta hanno portato intense tempeste di neve e le temperature reali intorno a Grand Forks, nel Nord Dakota, sono scese a meno 34 gradi C.

Le temperature invernali al di sotto della norma nei principali centri di produzione di petrolio come Alberta e North Dakota hanno portato all’interruzione dei flussi di petrolio, spingendo i prezzi regionali più in alto e contribuendo alle interruzioni dell’offerta a livello generale, con un aumento del prezzo…