FRANCESCO GABBANI/ “La scimmia? Una croce, non mi hanno capito” (Che tempo che fa)

A Sanremo 2020, Francesco Gabbani si è preso la sua rivincita. Strano a dirsi, dal momento che Gabbani non ha propriamente vinto, ma di fatto è stato così. In primis, perché classificarsi secondo dietro a Diodato non è stata una grande sconfitta: “Non la vivo come un’ingiustizia”, ha dichiarato in proposito al Messaggero, “sono riuscito a far conoscere un altro lato di me dopo Occidentali’s karma. La soddisfazione di vincere me la sono già presa tre anni fa”. In secondo luogo, perché – come già anticipato – è riuscito a smarcarsi di dosso una certa immagine di buontempone che poco si addiceva a un artista impegnato come lui. Tutta colpa della scimmia, se alcuni non l’hanno capito: “Fu una croce. Ci fu un fraintendimento, dietro al ritornello orecchiabile e cantabile di Occidentali’s karma c’era un significato profondo che in pochi colsero. Analizzavo l’atteggiamento di noi occidentali quando ci accostiamo…