forse siamo già nel precipizio

Forse siamo già nel precipizio, e stiamo letteralmente sprofondando nel baratro. L’ambasciata americana in Russia ha esortato i cittadini americani a lasciare immediatamente il paese. Lo riferisce l’agenzia russa TAS, la quale menziona il sito dell’ambasciata USA a Mosca.
Una situazione che davvero sta precipitando anche alla luce dei recentissimi eventi e degli sviluppi a Nord Stream.
Cosa sta accadendo allora realmente?
Forse, un poco alla volta, la tensione sta non solo salendo alle stelle, ma sta già sfociando in un vero e proprio conflitto mondiale, che anche se i più non si accorgono già essere in atto, già si sta combattendo. Lo si fa con guerre economiche naturalmente, ed è il caso di quelle sanzioni che l’Europa deve fare sotto ordine di Washington a una Russia che per ora non sembra nemmeno graffiata da quelle sanzioni che stanno gettando nell’abisso l’Europa stessa.

E poi c’è l’invio di armi. Il guitto Zelensky, attore Nato prodotto in vitro a Washington – se non a Hollywood – fa lo spavaldo semplicemente perché Washington lo arma e continuamente lo manovra utilizzando il popolo ucraino come uno scudo umano, facendo il business del grande capitale e dell’imperialismo…