Fiorentina, troppi contagi, l’Asl vieta trasferta all’Udinese: niente partita al Franchi

Sarà una Befana senza Franchi. L’Asl del Friuli Centrale infatti ha vietato la trasferta all’Udinese, diventata in queste ore un focolaio Covid: dopo un ulteriore giro di tamponi del gruppo squadra bianconero, alle 9 positività di ieri, oggi se n’è aggiunta un’altra. Inevitabile dunque la scelta dell’azienda sanitaria che, coi friulani in quarantena forzata, farà slittare la partita a data da destinarsi. «Penso che se i contagi continueranno a crescere bisognerà per forza trovare una via d’uscita, un compromesso – ha commentato l’allenatore viola Vincenzo Italiano – decidendo ad esempio se giocare o fermarsi in base ad un numero prefissato di contagiati. Così non si può andare avanti».

L’ondata di contagi infatti ha letteralmente travolto la serie A, che adesso rischia di andare avanti a singhiozzo. Una delle squadre più colpite tra l’altro è il Torino (8 positivi nel gruppo squadra), a cui l’Asl ha bloccato la partenza per Bergamo e, come nel caso dell’Udinese, imposto una quarantena di 5 giorni: i granata così non dovrebbero giocare neppure la partita casalinga di domenica prossima contro la Fiorentina, in programma nel capoluogo piemontese.


5 gennaio 2022 | 18:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA