Fine del girone d’andata. Alle radici di un fallimento

La fine del girone di andata è ogni anno occasione di fare i primi bilanci di una stagione. E per la Fiorentina purtroppo il bilancio non è affatto positivo: 23 punti, parte destra della classifica, 9 punti in meno dell’anno scorso, dodicesimo attacco della serie A. Ed infine l’onta di chiudere la prima metà della stagione dietro l’Empoli, non era mai successo nella storia del club viola.

All’inizio della stagione ci eravamo fatti una domanda: la Fiorentina è più forte dell’anno scorso? La risposta all’epoca non era facile, il campo, abbiamo scritto, sarebbe stato l’unico in grado di dare una risposta.

Verdetto implacabile

Purtroppo il campo ha parlato ed il verdetto di cui sopra è stato implacabile. Evidentemente l’ultimo mercato estivo è stato un completo fallimento, tanto che lo stesso Italiano, che tuttavia non è esente da responsabilità, sembra non fidarsi dei nuovi acquisti tanto da utilizzarli poco o niente. Nell’unica vittoria del 2023 contro il Sassuolo nessun nuovo acquisto infatti è stato schiarato dall’inizio e l’unico che entrato in partita in corso (Dodo) ha fatto solo danni.

Evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto se Gollini viene dopo solo tre mesi rispedito al mittente. Se lo stesso Dodo si è ad oggi…