Festa del cinema, ora è più Festival. Torna il concorso, ci si riallinea alle altre rassegne internazionali- Corriere.it

di Valerio Cappelli

I film in gara sono sedici. Due anime: una cinefila e una popolare. Molti attori italiani e autori indipendenti. Tra le star, Jennifer Lawrence e Margot Robbie. S apre con Il colibr. Nuovo tandem con il presidente Gian Luca Farinelli e la direttrice Paola Malanga



Dietrofront. Pi Festival che Festa. Continuit ma soprattutto discontinuit. Ci si riallinea alle altre rassegne, ma in punta di piedi, senza dichiarare guerra sulla scelta dei film. La 17 edizione della Festa del cinema di Roma (13-23 ottobre) ha un nuovo tandem, strettamente cinefilo.

Il presidente Gian Luca Farinelli viene dalla Cineteca di Bologna (abbiamo avuto cinque mesi, stata una bella impresa) e la direttrice artistica Paola Malanga, stesso ruolo ma come vice a Rai Cinema. Prendono il posto di Antonio Monda, mai menzionato, e Laura Delli Colli ricordata e applaudita. La rassegna ha cercato negli anni una sua identit, ora ne ha due: al carattere popolare che fotografa la Capitale (anche) del cinema, enfatizzato con premi alla vituperata commedia assegnati da Verdone, si aggiunge il ritorno al concorso.

E’ denominato Progressive cinema, rigorosamente indipendente, e avvolto nel sudario della nicchia. Malanga: La gara, di cui si sentita la mancanza, ha la funzione di…