Fashion e digitale, due mondi che si incontrano grazie al consorzio Faire- Corriere.it

Il settore del fashion una delle colonne portanti del made in Italy. Nel 2021 nel nostro Paese la moda ha registrato un fatturato di oltre 90 miliardi di euro. Secondo i dati di Confindustria Moda, per l’anno in corso l’obiettivo tornare a trainare il Pil nazionale, raggiungendo i cento miliardi – come nel 2019 ai livelli pre-Covid. Seppure la pandemia sia stata, appunto, l’elemento che ha messo maggiormente in ginocchio il comparto, ha consentito anche a un processo di transizione digitale e tecnologica delle imprese di avviarsi e addirittura velocizzarsi. Questo quanto si evince dalla ricerca sullo stato di digitalizzazione delle imprese nel comparto fashion realizzato da Daniela Corsaro, docente di Marketing presso l’universit IULM di Milano e direttrice del Centro di Ricerca su International Marketing & Sales Communication, con la collaborazione dei docenti Riccardo Manzotti e Guido Di Fraia.

Grandi imprese e pmi

Il grado di digitalizzazione del campione di imprese analizzato per lo studio in rappresentanza del settore si pu definire moderato (4.2 su una scala fino a 7). In media vengono utilizzati sei strumenti innovativi e solo il 22% si definisce “altamente digitalizzato”. Ci avviene perch il comparto moda composto principalmente da imprese piccole…