faccia a faccia, la follia del tycoon – Libero Quotidiano

Donald Trump era positivo al Covid durante il dibattito con Joe Biden, avvenuto in piena campagna elettorale il 29 settembre 2020 a Cleveland. L’ex presidente e sua moglie Melania annunciarono di aver contratto il virus soltanto il 2 ottobre, poi tre giorni più tardi Donald finì ricoverato in ospedale per aver sviluppato anche la malattia. A svelare il retroscena scottante è stato Mark Meadows, ex capo dello staff che sta per uscire con un libro.

 

 

Il Guardian ne ha ottenuto una copia e ha pubblicato lo scoop sulla positività di Trump, sostenendo che avrebbe potuto contagiare e anche uccidere Biden, poi diventato presidente grazie alla vittoria delle elezioni. “Nulla avrebbe fermato Trump”, ha svelato Meadows, che ricorda come gli sfidanti dovevano risultare negativi al Covid con un test condotto nelle 72 ore precedenti al confronto pubblico. Quindi l’ex presidente sarebbe risultato positivo in un primo momento, salvo poi risultare negativo a un secondo test fatto a stretto giro di posta: il suo staff era convinto che si trattasse di un falso negativo, ma non ha detto nulla.

 

 

E così Trump ha regolarmente partecipato al dibattito,…