«Europa più forte, assorbito l’impatto dei tagli dalla Russia»- Corriere.it

L’inverno sarà duro, ma da questa prova usciremo più uniti e la nostra economia più verde e più competitiva». Resta positiva la commissaria Ue all’Energia Kadri Simson. Da mesi è in prima linea per tentare di fronteggiare la corsa dei prezzi di gas ed elettricità.

In Italia c’è un problema di prezzo e c’è stato lo stop del gas russo. La Commissione come intende muoversi?
«Questo stop, potenzialmente temporaneo, è solo un altro esempio di come la Russia manipoli le forniture energetiche. Ormai siamo molto più preparati ad assorbirne l’impatto. Siamo in stretto contatto con le autorità italiane. Non vediamo rischi per la sicurezza delle forniture. I flussi di gas russo verso l’Italia dal Tarvisio sono diminuiti costantemente negli ultimi mesi e ormai rappresentano solo una quota minore. L’Italia ha lavorato molto intensamente alla diversificazione delle forniture, con successo. L’Europa è stata un partner. Abbiamo anche sviluppato una strategia comune di stoccaggi e in Italia ora sono pieni per oltre il 91%. Anche i nostri sforzi congiunti per ridurre la domanda di gas, coordinati a livello europeo, contribuiscono a minimizzare l’impatto delle interruzioni russe. Dobbiamo continuare a diversificare e a risparmiare gas. Per l’Italia i nuovi…