«Essere papà è una gioia, non è difficile»- Corriere.it

di Marco Calabresi

Lo spagnolo batte Ruud 7-5, 7-5 e ottiene il primo successo da padre del piccolo Rafael junior. Non molla e rilancia: «Per me era la prima volta a Torino: voglio lavorare di più per tornare l’anno prossimo».

La vittoria al PalaAlpitour contro Casper Ruud non cambierà il destino di Rafa Nadal alle Atp Finals, ma è a suo modo storica: è la prima da quando la famiglia Nadal si è allargata. Il primo successo da papà, Rafa lo ha festeggiato con una grande prestazione, che arriva però dopo le due sconfitte contro Fritz e Auger-Aliassime che gli erano costate l’aritmetica eliminazione dalle Finals con un turno di anticipo. Era una partita inutile per la classifica del girone anche per Ruud, che invece le prime due le ha vinte ed era già sicuro di proseguire l’avventura (qualificato da primo) ancora prima di scendere in campo. Il 7-5 7-5 in un’ora e 40’ con cui Nadal ha chiuso la sua avventura torinese — confermando il tabù che non lo ha mai visto trionfatore nelle Finals — è un buon modo per salutare la stagione, visto che la sua assenza nelle finali di Davis era già ufficiale da tempo. Nadal, comunque, con questa vittoria si prende 200 punti Atp e 383mila dollari, gettone garantito per ogni vittoria nel Round Robin.

«Non sono…