Ennio Di Lalla “Sono emozionato, la casa è quasi pulita”/ “Ma non voglio dei soldi”

Ennio Di Lalla, quello che è già stato ribattezzato “il nonno d’Italia”, è tornato ieri pomeriggio nella sua abitazione di Roma, occupata per diverso tempo da alcune rom: “Tre settimane fa è stata sgomberata la casa – racconta l’inviata de La Vita in Diretta – tutto è rimasto aperto e oggi Ennio con i volontari e l’avvocato ha voluto rientrare a casa. Ci sono i volontari – ha aggiunto – gente del quartiere che ha iniziato a pulire l’appartamento, signore che con grande affetto e umane, che vogliono aiutare Ennio. Si cominciare dalla cucina, è ancora ferma da tre settimane, finchè la casa non si pulisce ovviamente non si può entrare”. Quindi ha preso la parola Ennio: “Finalmente si pulisce? Si si e non mi sembra vero, è passato pochissimo tempo grazie all’avvocato e grazie a voi, se non era per voi. Lui è stato il promotore ma poi voi avete… si bisogna pulire se non non si può entrare in casa”.

“Mi dispiace – ha continuato il signor Ennio Di Lalla – perchè hanno preso la balailaka che comprai a Mosca nel 1977 ai magazzini Gum sulla Piazza Rossa, ce l’avevo li sopra. anche un souvenir comprato in Cina nel…