Emily in Paris ministro ucraino critica la serie

Ministro ucraino contro Emily In Paris

Nel mese di dicembre 2021 Netflix ha rilasciato l’attesissima seconda stagione di Emily In Parisla serie tv con Lily Collins che ha debuttato nel 2020 conquistando fan in tutto il mondo. Se la prima stagione era stata fortemente criticata dai fan francesi perché “piena di pregiudizi e cliché” nei confronti del popolo di Francia, anche la seconda stagione non è passata indenne all’occhio critico dei fan provenienti, questa volta, da un’altra nazione europea.

A muovere accuse contro Emily In Paris sono i fan ucraini che dopo aver visto i nuovi episodi della stagione 2 sono rimasti molto delusi dalla serie tv. Portavoce delle critiche è il Ministro della Cultura ucraino, Oleksandr Tkachenko, che ha accusato la serie di contenere “stereotipi inaccettabili” riferiti al popolo della nazione ucraina.

Emily in Paris Lily Collins è Emily, Daria Panchenko è Petra Credits Stéphanie Branchu netflix

Emily In Paris criticata per il personaggio di Petra

continua a leggere dopo la pubblicità

Secondo Tkachenko il personaggio di Petra, interpretato dall’attrice Daria Panchenko, presente in Emily In Paris 2 sarebbe una caricatura offensiva, piena di stereotipi negativi nei confronti della popolazione ucraina.

Il personaggio…