Elezioni in Libano, Hezbollah e i suoi alleati perdono voti

BEIRUT – Non una valanga, ma una crepa: la prima, in un sistema di potere e in un Parlamento finora dominati dal gruppo sciita Hezbollah e dai suoi alleati. È il quadro che emerge dai risultati ancora provvisori delle elezioni legislative che si sono tenute ieri in Libano, le prime da quando il Paese è scivolato nella terribile crisi economica che ha portato l’80% della popolazione sotto la soglia di povertà.