Elezioni 2022, Salvini: “Al Viminale un uomo o una donna della Lega”

“Io conto che al Viminale ci sia un uomo o una donna della Lega, perché i decreti sicurezza li abbiamo scritti noi. Io vado dove mi mandano gli italiani”. A dirlo, davanti all’hotspot di Lampedusa, è il leader della Lega Matteo Salvini. “Leggo sui giornali che si distribuiscono ministeri senza il voto degli italiani, decideranno gli italiani chi fa cosa. Se gli italiani il 25 settembre sceglieranno il centrodestra e la Lega avrà più voti, a me l’onore e onere di indicare il Presidente del consiglio. Ho chiesto di indicare prima alcuni ministri, penso al ministro dell’economia o al ministro degli Esteri e Giustizia”, ha affermato, ricordando che “con me al Viminale c’erano meno morti, meno sbarchi, meno reati e meno problemi. Lampedusa è la porta d’Europa e non può essere il campo profughi del Continente”.

Leggi anche

“L’isola ha il record mondiale di generosità, non c’è alcun problema di sicurezza o Covid – ha sottolineato – invito gli italiani a non andare all’estero e venire qui. Mi piacerebbe che questo centro accoglienza tra qualche possa essere chiuso perché ci sono tanti soldi che potrebbero essere spesi in maniera diversa”. Parlando dell’apertura del centro di accoglienza a Pantelleria, Salvini ha detto: “E certo, se al…