Elezioni 2022, i nuovi toscani in Parlamento: da Tenerini a Rossi, tanti al debutto

Il 13 ottobre faranno ingresso in Parlamento i 36 eletti in Toscana, di cui 17 sono esordienti assoluti. A loro si aggiunge Letizia Giorgianni, toscana ma eletta in Campania, fondatrice e presidente dell’associazione «Vittime del Salvabanche». L’aretina quarantenne è di Fratelli d’Italia, il partito vincitore che anche dalla Toscana esprime il maggior numero di «facce nuove», 7 in tutto, di cui 5 alla Camera. Lì debutta la più giovane parlamentare toscana di questa tornata: Chiara La Porta, pratese di 31 anni, imprenditrice agricola che da anni milita nelle file del partito di destra. C’è poi Alessandro Amorese, massese, 48 anni, fondatore di una casa editrice che pubblica soprattutto saggi; Irene Gori, geometra e consigliera comunale a Quarrata, 39 anni; da Firenze arriva Paolo Marcheschi, 61 anni, uno dei volti noti della politica toscana di centrodestra: l’agente assicurativo è tra i fondatori del partito di Meloni nel capoluogo dopo l’abbandono di Forza Italia, di cui fu anche coordinatore fiorentino; chiude il coordinatore toscano di FdI Fabrizio Rossi, grossetano di 47 anni, che ha vinto la sfida uninominale con l’ex governatore, sempre Rossi ma Enrico.

Alla truppa meloniana si aggiungono le due esordienti del partito elette al Senato:…