ecco gli obiettivi in Italia – Libero Quotidiano

La minaccia nucleare di Vladimir Putin non deve essere sottovalutata. La Russia infatti non può e non vuole perdere la guerra quindi è davvero disposta a tutto, anche ad usare armi atomiche. Lo zar dispone di ordigni “tattici” che hanno una testata compresa tra 0,2 e duecento chilotoni (quella di Hiroshima era di venti chilotoni, per intenderci) e che è disposto a usare – al momento – solo come arma difensiva. Una condizione che potrebbe concretizzarsi in Ucraina, dove tramite referendum saranno annesse le regioni occupate.  

 

 

Sul come e dove verrebbe usata l’arma “tattica”, riporta La Repubblica, non si sa nulla. Da tempo i vertici della Nato studiano gli eventuali obiettivi su cui verrebbero puntati i missili russi. Un obiettivo potrebbe essere l’Isola dei Serpenti, simbolo della resistenza: cancellarla con un fungo atomico sarebbe un messaggio feroce ed efficace per l’intera popolazione. Ma non ci sarebbero vittime civili e la pioggia di ceneri contaminate si disperderebbe in mare.

Un’altra, più terrificante ipotesi, è che venga distrutto un centro abitato nella regione di Leopoli, al confine con l’Europa. “Anche con la testata più piccola ci sarebbero migliaia…