ecco come funziona il cuore della Repubblica- Corriere.it

di Marzio Breda

Da Pertini a Mattarella, cos i presidenti hanno scelto i consiglieri. I requisiti chiave: competenza, sintonia intellettuale, riservatezza

Competenza, sintonia intellettuale, riservatezza. Ecco i tre requisiti di cui tiene pi conto il capo dello Stato quando sceglie i consiglieri che dovranno affiancarlo durante il mandato. Sono una dozzina di specialisti, legati a un rapporto fiduciario con il presidente. Le uniche risorse umane vincolate allo spoils system, e dunque sottoposte a rotazione, tra il migliaio di persone (di ruolo o distaccate dalla pubblica amministrazione) che figurano in pianta stabile al Quirinale.

Questa corte ristretta ha una funzione cruciale, perch deve assistere l’inquilino del Colle nello svolgimento delle proprie funzioni. Che sono molte e investono campi diversi. Figura chiave quella del segretario generale, che qualcuno ha apparentato al ministro della Real Casa in versione repubblicana. al vertice della nomenklatura del palazzo e guida una macchina amministrativa che ha i bilanci e gli organici di una media azienda. Ma anche l’interfaccia istituzionale del presidente e, in quanto tale, lo assiste nei rapporti con Parlamento, governo, Corte costituzionale e Consiglio superiore della magistratura. Compiti cui si aggiunge…