“È una stazione segreta della polizia cinese”. Sbarre alle finestre e vetri scuri, nella Chinatown di Prato uffici abbandonati da settimane.

Prato –  Quartiere di Chinatown. Via Orti del Pero. Appena fuori dalle vie commerciali in cui campeggiano insegne di rosticcerie cinesi e vetrine d’abbigliamento scontato, si scorge un’anonima palazzina di un solo piano. Ha delle tende verdi strappate, sulla facciata laterale strisce di muffa nera. C’è solo una porta. Ampia e in ferro. Dietro di essa, secondo un’inchiesta internazionale avviata dalla Ong spagnola Safeguard Defenders, si troverebbe una stazione segreta cinese di polizia, camuffata da un centro servizi.