è un caso la proposta della Lega- Corriere.it

di Adriana Logroscino

La proposta del Carroccio: fino a 20 mila euro di detrazioni per gli under 35. Opposizioni in rivolta. Poi una prima marcia indietro

Bonus fiscale fino a 20 mila euro per sostenere le spese di chi si sposa in chiesa. La proposta di legge presentata da cinque deputati leghisti, determina l’immediata reazione delle opposizioni. In serata il primo firmatario, il leghista Domenico Furgiuele, corregge il tiro: La proposta di legge volta a incentivare il settore del wedding, che per questioni di oneri prevedeva un bonus destinato ai soli matrimoni religiosi, durante il dibattito parlamentare sar naturalmente allargata a tutti i matrimoni, indipendentemente che vengano celebrati in chiesa oppure no.

La proposta depositata alla Camera e firmata anche da Alberto Gusmeroli, Simone Billi, Ingrid Bisa ed Erik Umberto Pretto, tutti esponenti del Carroccio, tuttavia si sviluppa facendo una esplicita differenza tra i due riti. Partendo dal dato Istat che rileva un calo maggiore — pi che doppio — dei matrimoni religiosi rispetto a quelli civili, dice: Il matrimonio civile di per s una celebrazione meno onerosa rispetto al matrimonio religioso. Quindi introduce quello che sembra un correttivo-incentivo: Con il bonus intendiamo agevolare le giovani coppie che…