È PER IL TUO BENE/ La commedia che lascia domande aperte su libertà e destino

E figl so’ piezz’ ‘e còre, dice un famosissimo detto napoletano e, per esperienza, non posso che confermare. È per il tuo bene è un film del 2020 diretto da Rolando Ravello, con un cast di prim’ordine, Giallini/Salemme/Battiston nelle veci di padri, Pandolfi/Lodovini/Ferrari in quelle di madri. E poi abbiamo tre ragazze, l’unica conosciuta è Matilde Gioli. Il film è un remake di una pellicola spagnola: per inciso, tra Spagna e Francia sono nate sia le serie che i film più interessanti degli ultimi anni.

Trama in breve. I tre-tre uomini sono padri di tre belle figliole, una abbandona il futuro marito all’altare per unirsi con una ragazza di colore, la seconda sta con un rapper, la terza con un coetaneo del padre. I tre, Giallini/avvocato col grano, Salemme/pulotto, Battiston/bho, si alleano per far saltare i fidanzamenti, i tipi (gergo da sbarba) in questione non son graditi.

È mai successo a voi padri? Sicuramente sì, ma tra il discutere con le proprie mogli ad architettare delle azioni di disturbo ne passa. I sabotaggi sono da codice penale e prevedibili: prostituta, furto, droga….