È morto Jean-Luc Godard, regista simbolo della Nouvelle Vague- Corriere.it

di Paolo Mereghetti

Si spento a 91 anni: fu un rivoluzionario con oltre cento film all’attivo, a partire
da Fino all’ultimo respiro vero manifesto del nuovo cinema francese

O sarcasmo o idolatria, tertium non datur. Di fronte a Jean-Luc Godard, morto a 91 anni (era nato a Parigi il 3 dicembre 1930, da una ricca famiglia protestante di origine svizzera) pare non esistano altri atteggiamenti possibili, se non la facile ironia (di chi non vuol capire i suoi film) oppure l’inutile fanatismo. Pare impossibile trovare altri modi di porsi di fronte a un regista che in sessant’anni di attivit ha costruito una delle immagini di marca pi forti e resistenti della storia del cinema, ma anche una delle pi contraddittorie e sfuggenti. Perch con tutte le sue opere – pi di un centinaio, di tutti i formati e le lunghezze possibili – Godard ha costruito una specie di foresta magica in cui ci si perde a piacere (la bella definizione di Jean-Marie Frodon), dove ognuno pu trovare quello che vuole e nello stesso tempo il suo contrario, la tesi e la sua antitesi. Insegnamento, quello di coltivare i contrasti, che il regista ha ereditato dagli studi (nel 1949 si diploma in etnologia alla Sorbona) ma anche dal suo carattere: Ho sempre avuto un forte spirito di contraddizione,…