due bambini dispersi in mare- Corriere.it

di Lara Sirignano

Il racconto disperato dei genitori, che sono stati tratti in salvo. All’appello mancano anche altre quattro persone.

PALERMO Quattro dispersi tra cui due bambini. il drammatico bilancio dell’ultimo naufragio avvenuto ieri davanti Lampedusa. Un barchino di sei metri con 32 migranti a bordo colato a picco vicino alle coste dell’isola delle Pelagie. La Guardia Costiera riuscita a portare in salvo ventotto profughi. Ma all’appello, secondo quanto dicono i superstiti, mancherebbero quattro persone tra cui due bimbi, uno di sei mesi e uno di sei anni, e due uomini.

I genitori dei piccoli dispersi sono stati tratti in salvo e hanno raccontato che il barchino di ferro sul quale viaggiavano verso Lampedusa, carico di profughi, si inabissato. All’arrivo i migranti sono stati portati al Poliambulatorio. Alcuni erano in ipotermia, altri avevano ingerito acqua di mare. Solo venerd scorso, altri 40 profughi — fra cui 7 donne e un bambino — erano stati soccorsi dopo un naufragio. La loro imbarcazione si ribaltata a 40 miglia dalle coste.

L’ennesima tragedia, con tre dispersi, che secondo gli inquirenti sarebbero rimasti imprigionati sotto lo scafo. Intervenga l’Europa. C’ troppo silenzio e troppo immobilismo attorno a questi morti, ha…