Droga dello stupro rinvenuta nelle cassette dell’energia elettrica

Credit Photo Pixabay

Dodici flaconi di Ghb, conosciuta come la droga della stupro sono stati rinvenuti: erano nascosti in una cassetta dell’energia elettrica. Questo è quanto è stato comunicato dagli agenti del Commissariato di Secondigliano, a Napoli.

Al momento non è ancora chiaro chi abbia potuto nascondere nascosto i flaconi e sul caso sono in corso delle indagini.

I farmaci sono stati sequestrati.

Ieri pomeriggio, mentre gli agenti svolgevano ordinari controlli sul territorio, hanno trovato i flaconi dentro una cassetta. Il Ghb viene utlizzato anche per la cura all’alcolismo cronico, ma se assunto (o fatto assumere) in dosi massicce porta alla perdita dei sensi, per questo motivo viene utilizzato spesso come “droga dello stupro”.

Il Ghb è una droga ormai sempre più diffusa: solo pochi mesi fa, un 52enne era stato arrestato dalla polizia con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, e in quella occasione era stata rinvenuta nel suo appartamento proprio la droga dello stupro.

Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l’arte.
Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.